ALLA RISCOPERTA DELLE VIE DELLA TRANSUMANZADEI PASTORI DELLA BARBAGIA

.

In Sardegna non sono molti i posti dove la vacanza è ancora scoperta personale, fatto da raccontare: in Barbagia questo posto esiste ed è fatto di tratturi, di strade d'erba, di racconti, di esperienze che animarono nel corso degli anni un civiltà chiamata "transumanza". Da tempi remoti i paesi di montagna, condizionati dal clima hanno conosciuto questa forma di semi nomadismo che vedeva i pastori delle nostre zone interne migrare verso zone più miti per sei mesi l'anno.

Riscoprire i sentieri della transumanza che portavano i pastori , a migrare con le greggi di pecore, prima che sopraggiungessero i grandi freddi, nelle pianure dell'Oristanese, alla ricerca di pascoli temperati. In tre giorni di cavallo, ripercorrendo il più possibile i vecchi sentieri, che a memoria d'uomo, percorrevano sino a cinquant'anni fa i pastori sardi, si ricostruisce la memoria storica per lasciare una traccia alle generazioni future.Il tracciato che parte da Fonni, attraversando il Mandrolisai e Barigadu, per concluderesi nelle pianure dell'Oristanese tanti Agriturismo sparsi su tutto il territorio potranno garantire basi operative per le tappe intermedie, per pranzi e pernottamenti, garantendo una ricettività e una ristorazione all'insegna delle tipiche tradizioni sarde.

Un'esperienza sicuramente indimenticabile all'insegna dello sport, della tradizione e della cultura.